testata3 ita

   
 
start
stop
Home Archivio News [ITW] 15 domande e foto con “Il Fotografo Carlo Sarnacchioli”
AddThis Social Bookmark Button

 00 carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

Carlo Sarnacchioli, sopranominato dai local “Carletto” è un fotografo romano che dal 1999 si è dedicato al mondo del surf, ma non fotografa solo surf, fa foto di lifestyle, ritratti, paesaggi e sport d’azione.
Collabora con diverse riviste di settore oltre che a quotidiani e periodici italiani.
Nel 1985 vince il Primo Premio del Concorso Nazionale ILFORD 1985
Nel 2002 pubblica: Mare Nostrum, e START SURFING SECONDA EDIZIONE.
nel 2006 “CHARLIEISLAND COLLEZIONE 2006” e nel 2007 “CHARLIEISLAND COLLEZIONE 2007”
nel 2006 e nel 2010: partecipa al "RED BULL Illume Quest 2006 E 2010" dove tra circa 18900 partecipanti di 65 nazioni si piazza 51°. E 36° (semifinali).
Oggi è considerato uno dei "veterani" della fotografia del surf, e non a caso quest’anno riceverà il premio “ADWARD 2011” COME “BEST MEMORIS photographer”.

 01 alessandro_ponzanelli_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

1- S: Da quanti anni fotografi il surf, e perché il surf, c’è un legame particolare ?
   C:fotografo il surf dal 1999, prima il windsurf, perché mi sono trovato per puro caso a Mini Capo e ho visto qualcosa di “incredibile” bello, fluido, intenso, insomma ho trovato il mio carma spirituale.

2- S: Oltre al Surf cos’altro fotografi ?
   C: tutto, ma proprio tutto.

3- S: Per te la fotografia cos’è ? Una passione, Un Hobby, Un lavoro, Una droga o che altro….
   C: vorrebbe essere un lavoro, magari, sicuramente più che una droga, è un piacere infinito, ma alla fine … purtroppo rimane un hobby-work, Ma non è detta l’ultima parola.

02 banzai_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

 4- S: Ognuno di noi ha una sua storia da raccontare, un’avventura un qualcosa che ha vissuto intensamente, qual è la tua avventura fotografica più incredibile che hai vissuto ?

    C: mi trovavo in Libano durante la guerra ahahhaha!! No scherzo !! credo che ogni volta che esco con la mia attrezzatura sia un'avventura, una nuova pagina da scrivere, con nuove fotografie, comunque la mia più grande avventura fotograficamente parlando è stata la camera oscura. (dedicato ai fotografi)

5- S: Ormai sono anni che fotografi il surf nostrano, dalla tua esperienza, hai notato cambiamenti come qualità dei nostri riders ?
   C: c’è molta differenza dal 1999 a oggi, il surf italico si è evoluto sia come stile sia come cultura molti riders sono cresciuti, peccato che non è mai cresciuta la cultura del surf agonisticamente parlando (federazioni comprese), Un vero peccato.

03 banzai_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

 6- S: e delle onde che fotografi solitamente, ti sembra che sia cambiato qualcosa ? (frequenza, consistenza, qualità dell’onda)
   C: bhe! Qui è un fatto legato alla natura, e possiamo solo sperare, non dobbiamo scordarci che siamo nel mediterraneo, negli anni scorsi ho notato più durata delle mareggiate, attualmente sono veloci, troppo veloci e brevi, questo penalizza tutti, surfers e fotografi.

  7- S: Qual è il viaggio “fotografico” più bello che hai fatto ?

      C: il prossimo J

04 capo_carlo_sarnacchioli_surfers_magazinemannu

 8- S: Invece il viaggio “fotografico” che vorresti fare ?

    C: California

 9- S: Con chi vorresti fare una bella photo-session ? (non dirmi con Belen, parlo di surf !!!)
 C: Belen non mi piace …. (ahahahah!!!) mi piacerebbe fare una photo session dedicata al Longboard in italia, legato alla sua cultura e al modo di interpretare la gioia di surfare, ai suoi shapers, cogliere quegli aspetti di fluidità e leggerezza che solo il longboarder ti può dare.

05 roberto_damico_carlo_sarnecchioli_surfers_magazine 

10- S: Ultimamente vedo sempre più fotografi sulla spiaggia, a mia detta più fotografi che onde !!! Molti pensano che in Italia si possa fare il Surf Photographer, vista la tua esperienza cosa pensi di consigliargli !!!
     C: fotografi è un parolone … qui è un discorso molto difficile, oggi come più volte ho detto se hai, un po’ di € ti fai una discreta attrezzatura, scatti e via REGALI alle riviste, questo ha distrutto quel poco di mercato che c’era prima, quando si scattava su Diapositiva.

Questo non è un bene per nessuno, primo perché si è svilita la professionalità di molti fotografi, secondo perché le riviste in questo modo preferiscono non pagare e inserire fotografie di qualsiasi genere non curandosi della qualità, questo vale anche per il web, peccato, come al solito in italia si sceglie la via più facile e si trascura il merito, ci sono in italia molti bravi fotografi che meriterebbero molto più credito, ma ci sono molti, anzi troppi regalatori di fotografie , che non li definisco neppure lontanamente fotografi.

06 valentina_vitale_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine 

 11- S: L’attrezzatura è importante per la qualità, ma credi che per essere un buon fotografo basti avere quella ?
     C: quasi … come sopra, oggi il digitale ha livellato in basso la qualità, mi spiego meglio se ho una mark 1 con un 400 2.8 certo è difficile sbagliare uno scatto, (c’è chi ci riesce comunque anche con quel popò di attrezzatura, visto con i miei occhi, che pena) tuttavia anche con una super attrezzatura, ancora oggi se non hai il senso dell’inquadratura, un buon occhio puoi solo fare sequenze a raffica e prima ho poi la manovra la scatti, ma questa non è Fotografia (pensa io scatto ancora in manuale regolando diaframma ed esposizione, e quasi mai uso la sequenza)

 07 life_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

 12- S: Terra, acqua, barca, elicottero, per ogni tipo di ripresa ci vuole un’attrezzatura adeguata, quali di questi punti di ripresa prediligi, e quale di questi vorresti provare ?  
     C: ho provato un po’ tutto, anche se non a livello professionale parlo dell’attrezzatura, in acqua almeno in Italia è particolarmente difficile e faticoso, vista la frequenza ravvicinata delle onde, lo stesso vale per la barca, per le riprese aeree non ho esperienza almeno nel surf, ma mi piacerebbe confrontarmi con questa nuova sfida, basterebbe avere un elicottero …

 13- S: Il surf, lo sport, la moda, i viaggi, quali sono i soggetti che più ti stimolano ? (sempre come fotografo !!)    

       C: lo sport in generale mi piace molto, non solo il surf, anzi all’inizio ho fotografato molto le auto da corsa, rally, F1, moto, etc e oggi come mi capita continuo a farlo, la mia attrezzatura è improntata proprio a questo settore, non disdegno la moda, anzi mi piacerebbe collaborare con qualcuno per imparare nuove tecniche, il viaggio è sempre fonte di nuove fotografie e nuove idee.

08 skate_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

14- S: Ti sei mai ispirato ad altri fotografi ?
     C: non lo so, non credo, leggo e guardo migliaia di fotografie e da ognuna traggo qualcosa, ma se ti dovessi dire vorrei essermi ispirato a qualcuno direi proprio di no, credo che ogni Fotografo ha un suo stile difficilmente imitabile parlo di fotografi con la F maiuscola (io escluso logicamente).


15- S: In tre aggettivi, chi è Carlo Sarnacchioli ?

     C: Innamorato della vita, Allegro, e troppo Sincero, (e questo oggi è un grosso difetto).

09 life_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine 

10 angelo_bonnomelli_carlo_sarnecchioli_surfers_magazine

11 alessio_poli_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

 12 life_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

13 life_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine 

14 elena_bertolini_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine 

 15 francesco_palatella_carlo_sarnacchioli_surfers_magazine

Contatti : info@charlieisland.it  foto@charlieieiland.it

website www.charlieisland.it   -  www.carlosarnacchioli.com

 BANNER DIGITALE_SURFERS_Magazine_it